mercoledì 25 novembre 2015

Olive ammaccate condite (schiacciate)

Foto 1
 
Foto 2
 
Foto 3
 
Foto 4
 
Foto 5
 
Foto 6
 
Foto 7
 
Foto 8
 
Foto 9
 
Foto 10
 
Foto 11
 
Foto 12
 
Foto 13
 
Foto 14
Foto 15
 
Foto 16

Ingredienti:
Olive verdi
Peperoncino
Aglio
Semi di finocchio
Sale

Preparazione:
Lavate tutte le olive e dopo incominciate a schiacciarle (foto 2, 4, 5 e 6) (ho usato una pietra) senza togliere il nocciolo (Io lascio il nocciolo in modo tale da ricordami, che quando le andrò a mangiare so che tutte le olive hanno il nocciolo e quindi lo toglierò solo prima di mangiarle). Dopo averle schiacciate mettetele tutte quante in un recipiente pieno d'acqua (foto 3 e 7). Cambiate l'acqua 2 volte al giorno per 10 giorni questo per far perdere l'amaro delle olive. Passati i 10 giorni scolate tutta l'acqua (foto 8). Dopo aver fatto ciò schiacciate le olive con il torchio (foto 10, 11 e 12) per far perdere l'acqua in eccesso. Ora tagliate i peperoncini e l'aglio (foto 9). Adesso prendete un recipiente ed incominciate a fare un piccolo strato di olive (foto 13). Sullo strato di olive mettete il sale, l'aglio, il peperoncino e i semi di finocchio (foto 14) e dopo coprite lo strato di condimenti con un altro strato di olive. Quindi alternate uno strato di olive e uno strato di condimenti finché non finite tutte le olive. Quando avete finito coprite il tutto con un coperchio mettendoci dei pesi sopra (foto 15, ho usato delle pietre) lasciandoceli per 7 giorni in modo tale da far prendere sapore alle olive con i condimenti. Passato questo lasso di tempo potete assaporare le olive ammaccate (foto 16, ricordate di togliere il nocciolo). 

martedì 17 novembre 2015

Scaloppine con vino bianco e limone

Foto 1
 
Foto 2
 
Foto 3
 
Foto 4
 
Foto 5

Ingredienti per 5 persone:
10 fettine di petto di pollo
Farina 00
Un limone 
Olio extravergine di oliva
Un bicchiere di vino bianco

Preparazione:
Infarinate le fettine di petto di pollo (foto 2). Dopo aver fatto ciò aggiungete dell'olio extravergine di oliva in una padella facendolo scaldare. Appena è caldo metteteci le fettine facendole cuocere per 3 minuti per lato. Nel frattempo in un'altra padella fate scaldare il vino bianco e il limone spremuto. Quando le fettine sono cotte passatele nella padella con il vino bianco e limone per 30 secondi per lato (foto 3). Il piatto è pronto (foto 4 e 5). 

giovedì 12 novembre 2015

Taralli con finocchio selvatico e taralli con rosamarina

Foto 1
 
Foto 2
 
Foto 3
 
Foto 4
 
Foto 5
 
Foto 6
 
Foto 7

Ingredienti:
Un kg. di farina 00
2 bicchieri di vino bianco
250 grammi di olio extravergine di oliva
2 cucchiaini di sale
Finocchio selvatico
100 grammi di rosamarina

Preparazione:
Inserite il kg. di farina in una planetaria e incominciate a farla girare. Mentre gira aggiungete il sale, il vino bianco e l'olio extravergine di oliva facendo amalgamare il tutto e ottenendo un impasto omogeneo e liscio. Quando avete ottenuto l'impasto dividetelo in 2 parti. Rimettete la prima parte dell'impasto nella planetaria e aggiungete il finocchio selvatico (triturato finemente) e fate mescolare il tutto. Appena avete ottenuto il primo panetto (foto 2), toglietelo dalla planetaria e mettete la seconda parte dell'impasto, facendolo mescolare con la rosamarina. Appena avete ottenuto anche il secondo panetto (foto 3) possiamo passare alla fase successiva. Fate riposare i panetti per 25 minuti coperti da una tovaglia. Passato questo lasso di tempo, fate bollire dell'acqua mettendoci del sale e nel frattempo preparate i taralli. Ricavate dei bigoli di circa 10 centimetri dall'impasto e poi chiudetelo su se stesso unendo le 2 parti finali schiacciandole tra loro (il buco al centro dovrà essere circa di un centimetro, foto 4 e 5). Una volta fatto ciò, mettete circa 20 taralli nell'acqua bollente e appena galleggiano toglieteli e fateli asciugare su una tovaglia per 4 minuti. Mettete nell'acqua bollente gli altri taralli (sempre 20 alla volta). Intanto oliate il fondo di una teglia e portate il forno a 200 °C. Appena avete riempito la teglia con i taralli (non fateli toccare tra loro) infornate il tutto per circa 40 - 45 minuti. Passato questo lasso di tempo togliete la teglia dal forno e lasciate raffreddare i taralli. Il piatto è pronto (foto 6 e 7). 

sabato 7 novembre 2015

Olio di oliva

Olive sull'albero
 
Raccolta olive 1
 
Raccolta olive 2
 
Le olive sono pronte per il viaggio verso l'oleificio 1
 
Le olive sono pronte per il viaggio verso l'oleificio 2
 
Le olive sono arrivate a destinazione
 
Il viaggio verso il nastro 
 
Il viaggio verso il nastro 2
 
Olive sul nastro
 
Le olive escono lavate
 
Olive lavate
 
 Verso il prodotto finale
 
Olio di oliva 1
 
Olio di oliva 2
Le olive sono sul nastro
Le olive escono lavate
Verso il prodotto finale

Ingredienti:
Olive

Racconto:
Oggi non scriverò una ricetta. Vi racconterò delle mie giornate passate a raccogliere le olive attraverso queste foto e video. E' stato davvero molto bello. Voglio condividere con voi tutto quello che ho passato in questi giorni, dalla raccolta delle olive fino al prodotto finale. Ho portato il tutto all'oleificio e quando è uscito l'olio di oliva è stato davvero emozionante. Ho pubblicato un po' di foto e video, guardateli se vi fa piacere. 
Alla fine ho ottenuto 37 litri d'olio. 

venerdì 6 novembre 2015

Polpette di gallinacci e porcini

Foto 1
 
Foto 2
 
Foto 3
 
Foto 4
 
Foto 5
 
Foto 6

Ingredienti:
500 grammi di gallinacci
200 grammi di porcini
400 grammi di mollica di pane
200 grammi di grana padano grattugiato
10 uova
Una cipolla
Prezzemolo
Pepe nero
Sale
Olio extravergine di oliva
Olio di semi di girasole
Pangrattato

Preparazione:
Triturate la cipolla e il prezzemolo. Ora lavate e tagliate i funghi a cubetti. Adesso mettete in una grande padella dell'olio extravergine di oliva facendolo scaldare. Appena è caldo metteteci la cipolla facendola rosolare per 7 minuti. Passato questo lasso di tempo aggiungeteci i funghi e cuoceteli con un po' di sale finché non perdono l'acqua. Quando i funghi hanno perso completamente l'acqua scolateli. Ora rimettete i funghi nella padella con un po' di olio extravergine di oliva facendogli continuare la cottura. Aggiungeteci un po' di sale, pepe nero e il prezzemolo (foto 2). Dopo che sono cotti fate freddare il tutto. Passiamo adesso alla preparazione dell'impasto per le polpette. Prendete un recipiente e metteteci la mollica di pane, i funghi preparati in precedenza, il grana padano grattugiato e 7 uova (già sbattute) e impastate il tutto. Quando avete finito di impastare formate le polpette (foto 3). Ora sbattete le 3 uova che vi sono rimaste e dopo aver fatto ciò passateci dentro le polpette che avete appena preparato e dopo impanatele nel pangrattato (foto 4). Adesso fate scaldare l'olio di semi di girasole. Appena è caldo metteteci le polpette. Quando sono cotte scolatele e servitele. Il piatto è pronto (foto 5 e 6).